Siete sul sito
Il suo paese
FacebookTwitterYoutubepinterestRss

Magritte e il Surrealismo


© OPT / J.P. Rémy / © OPT / J.P. Rémy / © OPT / J.P. Rémy

 

René Magritte, nato in Belgio nel 1898, è considerato tra i più celebri e originali esponenti del surrealismo.

 

Dapprima vicino alle correnti del cubismo e del futurismo, l’incontro con le opere di De Chirico lo ispirano al punto di trovare nel Surrealismo il suo stile artistico. Così, ridefinisce e interpreta il significato di semplici oggetti tra cui pipe, bombette, mele e cieli con nuvole-massi, riuscendo a trasformare forme e immagini in sensazioni.

 

 “Ceci n’est pas une pipe”, “Le viol”“L’Empire des Lumières” sono solo alcune delle opere più famose conservate al Museo Magritte (BRUXELLES) di Bruxelles a lui dedicato, che svela il meglio del suo lavoro fra dipinti capolavori conosciuti in tutto il mondo, disegni, filmati, manifesti e documenti. Ironico e imprevedibile, dall’apparenza metodica e per nulla vistosa, il pittore è l’emblema tipico dello “zwanze”, lo spirito giocoso e irriverente, ludico e poetico insito da sempre nel cuore di ogni abitante di Bruxelles. 

 

Approfittate dell'itinerario Sulle orme di Magritte per approfondire la vostra conoscenza del celebre pittore e del surrealismo a Bruxelles