Mediacité


© Wilhelm and Co

Molto di più che un nuovo spazio dove è ospitato un grandioso complesso commerciale e un vivacissimo centro di attività ricreative e culturali, il Mediacitè di Liegi esprime una nuova filosofia di vita e un nuovo modo di pensare la città.


Questo straordinario complesso architettonico, disegnato e progettato da uno staff eccezionale di architetti internazionali, da Ron Arad (Israele) agli Studi Chapman Taylor (Londra), RTKL(Usa) e Jaspers-Eyers &Partners, che si è persino guadagnato l’ambitissima menzione "very good" da parte della Breeam, il metodo di valutazione sull’impatto ambientale, è riuscito nel suo intento di dare vita a una straordinaria avventura umana e architettonica, multifunzionale, ipertecnologica e avveniristica, rimodellando l’antico quartiere di Longdoz sulla riva destra della Mosa e qualificando ancora di più la “città ardente” come un vero e proprio centro economico e culturale all’avanguardia.


Mediacité offre il “must dello shopping” in tutti i campi nei suoi 45.000 mq riservati alle attività commerciali, ai servizi, ai ristoranti e fra i marchi di spicco, perlomeno nel campo della moda, almeno tre sono gli indirizzi da non mancare: l’irlandese Primark, l’italianissimo Motivi e il tedesco Tom Taylor.


E non è tutto, nella sua multifunzionalità, Mediacité offre una serie di servizi di grande utilità, dal commissariato di polizia agli uffici postali, dalla Banca alle sale cinematografiche, dalla pista di pattinaggio di dimensioni olimpioniche (di prossima apertura), ai negozi più prestigiosi di Hi-Fi e di arredamento.