Se arrivate dalla Germania/olanda

Quali sono gli ingredienti per trascorrere una vacanza Doc? Una bella dose di bellezza, condita con gocce di arte e cultura; un pizzico di mistero, una manciata di benessere. Il tutto innaffiato dai piatti prelibati dell’enogastronomia locale. Sono tutti elementi presenti in questo itinerario che parte dalla tedesca città di Aachen e punta subito alla bella Liegi. In un tratto di una cinquantina di chilometri ecco manifestarsi i primi motivi di interesse: la birra artigianale da assaggiare all’Abbazia di Val Dieu; lo speciale formaggio da non perdere a Herve e il fascino della storia (anche italiana) del sito minerario di Blégny.
 

Nella città di Simenon, Liegi, scoprirete un mix sapiente di antico e moderno: splendido il grande complesso museale del Grand Curtius e sorprendente la futuristica stazione ferroviaria di Liège-Guillemins firmata da Calatrava. Dopo tante emozioni il luogo ideale dove rilassarsi è la località di Spa, conosciuta per le sue acque termali e per la presenza del circuito di Formula 1, immerso nel verde delle Ardenne. E proprio tra boschi rigogliosi il viaggio prosegue toccando fantastici castelli come quelli di Stavelot, Modave e Jehay e il sito della famosa battaglia tra tedeschi e americani a La Roche-en-Ardenne.
 

Preziosa la sosta nella città più piccola del mondo: Durbuy, 400 abitanti, un maniero turrito e un parco dedicato all’arte topiaria. Nel suo cuore tanti ristoranti propongono piatti indimenticabili. Ultima meta è Huy, punto di arrivo dell’estenuante corsa ciclistica Freccia Vallone.